Message in a bottle

Message in a bottle

29/12/13

Il restyling del blog

Qualche lettore fisso avrà storto la bocca nel vedere il totale restyling del blog, e si sarà chiesto a cosa è dovuto. Niente di più semplice e banale: non è stato un capriccio improvviso, poiché visto che ormai scrivevo un paio di volte l'anno, sono andato a curiosare tra i nuovi template proposti da Blogger ma quando ho visto che non mi piacevano, volevo tornare indietro ma, non avendo fatto il preventivo backup, ahimé non potevo più farlo, anche perché l'impaginazione che avevo era qualcosa di suigeneris, e comunque costruita usando i vecchi strumenti forniti da Blogger. Si dice che la necessità fa virtù, e quindi mi sono ingegnato per trovare il miglior template possibile tra quelli a disposizione. Il risultato finora mi soddisfa pienamente, anche se ancora non sono riuscito, con le conoscenze limitatissime che ho riguardo il linguaggio HTML, ad apportare qualche altra modifica che avrei in mente.
Cosa ci fa capire questa faccenda apparentemente banale?
- "Dio scrive dritto su righe storte": Dio si serve delle situazioni negative per trarre del bene per la nostra anima e per la nostra vita;
- la vita è una continua trasformazione: niente rimane immutabile, ma tutto cambia e si trasforma, anche se rimaniamo sempre noi stessi. "Se il chicco di grano caduto in terra non muore, non porta frutto" dice Gesù. C'è bisogno di morire per rinascere. Il bimbo nel grembo materno deve "morire" per vedere la luce, c'è bisogno di morire un giorno per rinascere. C'è stato bisogno di rinunciare al bel template nero (e intimistico) precedente per partorire questo bel blog adesso. Ma io sono sempre lo stesso, sebbene con un vestito diverso;

Nessun commento: